Per la casa ci vuole stoffa

Tessuto e stoffa per un nuovo design

Come fare per rinnovare la propria casa a costi contenuti? Facile, basta cambiare la tappezzeria e la stoffa utilizzata per avere subito l’idea di un ambiente nuovo dallo stile completamente differente.

Arredamento con stoffa e tessuti

Design con stoffa e tessuti

Un’armonia di colori

Nella scelta dei colori non è sufficiente considerare solo la luminosità e la dimensione degli ambienti, perché devono essere valutati anche gli abbinamenti fra le tinte delle pareti e dell’arredamento in modo tale da recuperare armonia in un’atmosfera coerente, evitando così l’effetto patchwork.

Nonostante i colori di tendenza, la tinta spesso prediletta da tutti i designer è il tortora, per la sua neutralità che lo rende adattabile ad ogni contesto, sia classico che moderno. Si tratta di una tonalità che si abbina perfettamente anche a sfumature complesse come quelle del giallo, dell’arancione, del verde e del viola.

Sedia in pelle chiara

Sedia in pelle color tortora

Per quanto riguarda i rivestimenti di divani e poltrone, è importante che si tratti di prodotti sfoderabili che garantiscano igiene e pulizia, ma che soprattutto consentano di assecondare eventuali rinnovamenti. I tessuti in fibra naturale come il cotone, il lino e la lana hanno prezzi più abbordabili, ma hanno anche una minore resistenza e sono di più difficile manutenzione poiché si possono macchiare e addirittura strapparsi.

I nuovi prodotti sintetici sono funzionali e duraturi mantenendo sempre, per tutta la loro vita, una superficie soffice. L’alcantara è facilmente lavabile ed è indeformabile, mentre l’acrilico non smarrisce le sue tonalità ed è idoneo alle ambientazioni outdoor.

Per i cuscini sarà possibile sviluppare piacevoli armonie di colori o particolari contrasti. Un metodo originale per donare al nostro appartamento un tono vintage è quello di utilizzare vecchi copriletto, da fissare con ago e filo ai braccioli per impedire fastidiosi scivolamenti.

Tende e tendenze

Una parte essenziale del campo tessile nelle nostre case è senza dubbio legato alla scelta delle tende. Le alternative più impiegate sono in genere quelle morbide o arricciate che conferiscono all’ambiente un’innegabile eleganza e che permettono di conservare la luminosità dell’ambiente.

Una soluzione molto in voga è quella del doppio bastone, che consente di abbinare una tenda dal tessuto più pesante ad un materiale leggero e non oscurante. In questo caso sarebbe preferibile mantenere un tono su tono o tentare degli abbinamenti di colore con molta prudenza.

In alternativa si può variare la tonalità in base alla stagione e al tipo di luce. Un’alternativa è fornita dalle tende a pannello a cui si ricorre sovente per separare ambienti o per coprire una parete finestrata.

Estremamente utilizzate sono anche le tende a pacchetto molto funzionali e particolarmente igieniche in quanto facilmente azionabili grazie ad un cordino, dunque ideali per bagni e cucine, ma anche per il soggiorno in alternativa con una stoffa elegante. La scelta dei colori dipende invece dal livello di luminosità che vogliamo ottenere in un ambiente e al livello di intimità della camera.

Tende chiare per soggiorno luminoso

Tende per un soggiorno luminoso

Per la camera da letto verranno preferite tinte tenui più rilassanti, come il rosa pallido o l’azzurro. La camera da pranzo suggerisce la scelta del bianco che diffonde luminosità nell’ambiente, mentre per esasperare questo tipo di effetto si potrà ricorrere alle sfumature del giallo. Se invece preferite un effetto oscurante, saranno consigliati i toni freddi come il viola, il blu o il verde scuro.

Tappeti e rivestimenti in stile

Un altro tessile talvolta sottovalutato, ma sempre presente nelle nostre case, è il tappeto. È innanzitutto essenziale scegliere il materiale: un tappeto di lana è consigliato per una famiglia con bambini piccoli perché resistente e facile da pulire, mentre un tappeto di seta è ideale per ambienti eleganti, per un tocco raffinato al salotto di casa.

Le fibre naturali sono invece molto versatili e facili da abbinare, perfette sia per gli interni che per l’esterno. L’uso dei tappeti è perfetto per definire gli spazi e le aree focali di ogni camera o per separare due ambienti.  Nel caso di un pavimento decorato si consiglia una soluzione monocromatica o, in alternativa, una che aiuti ad esasperare i contrasti.

Tappeto in stile contemporaneo

Tappeto in stile moderno

Per quanto riguarda le dimensioni sono variabili a seconda dell’utilizzo a cui sarà destinato il tappeto, qualora fosse da posizionare sotto un tavolo con sedie bisognerà considerare il perimetro totale con l’aggiunta di 10-15 centimetri, per evitare che spostando la sedia i bordi creino dei problemi.

Così in camera da letto, il tappeto dovrà essere più grande della superficie occupata dal letto in modo da contenerlo tutto e creare un’armonica cornice e consentire di appoggiare i piedi una volta svegli. Per camere di piccole dimensioni sono da preferire delle soluzioni scendiletto che salveranno lo spazio senza penalizzare l’impatto visivo della stanza.

Vestire il vostro appartamento con stoffa e colori nuovi sarà il primo passo per vivere la vostra casa in modo sempre nuovo.

 

Per la casa ci vuole stoffa ultima modifica: 2015-11-28T16:16:48+01:00 da Fabio Cugini

Lascia un commento

Login

Lost your password?