Una casa in pillole, come arredarla

Nella società odierna la scelta di abitazioni piccole è diventata ormai una tendenza acclamata.

I motivi sono molteplici, dall’aumento dei nuclei mono-personali all’esigenza di una più agevole gestione domestica, ai trasferimenti temporanei per motivi di lavoro o di studio.

Arricchire la nostra piccola casa con soluzioni di design

Questo sembrerebbe contrastare con l’idea di arricchire il nostro spazio di vita con soluzioni moderne e di design, che diano più ampio respiro alla nostra abitazione. Ma esistono spunti che possono proporci preziosi compromessi.

Può essere innanzitutto utile ridurre al minimo le divisioni interne, creando un’unica zona giorno e un’unica zona notte. I perimetri potranno essere scanditi da mezze pareti, blocchi d’arredo o pareti attrezzate, che non raggiungono il soffitto, ma che possono suggerire la partizione delle aree funzionali dell’appartamento.

Le murature rigide in un ambiente piccolo, infatti, creerebbero un senso di oppressione frammentando gli spazi.

Arredare un piccolo ambiente per la notte

Sfruttare anche il minimo spazio disponibile con mobili su misura

L’impiego dei colori come il bianco è vincente nei piccoli appartamenti

Un altro obbligo di rito è il sapiente impiego dei colori. Il bianco è di certo tassativo e saranno comunque preferibili le tinte chiare per le grandi superfici come pavimento e pareti. Se la nostra scelta si orientasse per il parquet, ideale sarebbe l’impiego di acero, larice o rovere oppure l’utilizzo di resina chiara.

Per le pareti l’opzione ottimale è il bianco che riflette la luce e conferisce ariosità agli ambienti. Se proprio non si riesce a rinunciare al colore, sarebbe preferibile concentrarlo su un’unica parete. Una strategia per vivacizzare le camere potrebbe essere quella di impiegare stampe e quadri di foto all’aria aperta, come scene in montagna o di panorami di ampio respiro.

Attenzione ai tendaggi pesanti nella vostra nuova piccola casa

Anche gli infissi sono un dettaglio da non sottovalutare, prediligendo telai dai colori chiari ed evitando il classico marrone che scurisce l’ambiente. È fondamentale anche eliminare i telai troppo grandi in favore di soluzioni più essenziali, che aumentino la superficie vetrata, captando una maggiore quantità di luce. Assolutamente sconsigliati i tendaggi pesanti o scuri che limiterebbero la luminosità.

L’importanza dell’illuminazione nella casa piccola

Per quanto riguarda l’illuminazione artificiale, l’ideale è scegliere una soluzione con faretti led per dare luce ad ogni angolo dell’appartamento. Ciascuna stanza, inoltre, dovrebbe avere almeno tre fonti che, rimbalzando sulle pareti, valorizzino i differenti habitat dell’appartamento. Una soluzione, inoltre, è quella di sfruttare il più possibile le applique che, sostituite alle lampade da terra, consentano un’occupazione minore degli spazi.

Il colore delle luci va scelto con attenzione, prediligendo il tono freddo, se in casa è già dominante una tonalità calda, caldo nel caso di superfici bianche.

Soluzioni con il soppalco nel caso di soffitti alti

Se avete la fortuna di avere un soffitto superiore ai 4 metri, l’ideale sarà creare soppalchi in alcune zone, per movimentare la scansione degli ambienti e, sfruttando l’altezza, ampliare le superfici calpestabili.

Gli specchi, alleati per ingrandire gli spazi visivi

Insospettabili alleati sono gli specchi. Un opportuno gioco di specchi può offrire numerose illusioni ottiche, soprattutto se essi vengono posizionati di fronte a finestre con la possibilità di riflettere spazio e luce. Se in una stanza, soprattutto se molto piccola, collochiamo specchi sulle quattro pareti, avremo l’effetto di uno sfondamento prospettico con l’illusione ottica della moltiplicazione degli spazi.

Pensare bene all’organizzazione degli arredi

Anche l’arredo avrà un ruolo essenziale per ampliare gli spazi. Sarà bene optare per pochi arredi funzionali, mobili sospesi come mensole e scaffali, con collocazioni strategiche. Potrebbe essere sfruttabile anche la disposizione dei mobili: collocare un divano al centro della stanza comunica subito una sensazione di maggiore ampiezza.

Anche le suppellettili dovranno essere ridotte al minimo e il consiglio è quello di prediligere i colori chiari e le tinte in legno naturale e soprattutto un ordine impeccabile. Tocchi di colore, dosati con parsimonia, serviranno tuttavia a dare vivacità all’ambiente.

Spazi recuperati nel bagno

Non trascurare di sfruttare anche gli spazi più angusti o difficili per inserire mensole, piani di appoggio e piccoli mobili contenitori

Per il bagno, dalle dimensioni spesso limitate anche in appartamenti di normale metratura, è sempre consigliabile la scelta di sanitari piccoli, dalle linee curve e sospesi per agevolare la pulizia. Per ottimizzare gli spazi è opportuno scegliere un lavabo che offra la possibilità di utilizzare lo spazio sottostante per riporre accessori o saponi.

Un altro espediente utile è quello di rendere il più possibile libero il pavimento sfruttando delle aree di appoggio sospese come mensole e avvalendosi più che altro di superfici verticali circoscrivendo il più possibile le aree funzionali.

Per concludere, sbizzarritevi e arredate con gusto la vostra piccola casa

L’organizzazione scrupolosa e l’ordine saranno gli alleati imprescindibili perché una casa di dimensioni ridotte non perda l’ampio respiro. Piccoli accorgimenti, collocazioni strategiche e giochi di arredo, bastano poche, sapienti regole per potervi sbizzarrire e rendere la vostra piccola dimora una reggia in miniatura.

Una casa in pillole, come arredarla ultima modifica: 2017-01-31T16:46:03+01:00 da Fabio Cugini

Lascia un commento

Login

Lost your password?